Direttiva NIS

Digital Transformation, mettere in sicurezza le Infrastrutture

Digital Transformation, mettere in sicurezza le Infrastrutture

La rapida transizione a infrastrutture software defined, la virtualizzazione, il passaggio ai servizi cloud, impongono oggi ai Responsabili della Cybersecurity aziendale una revisione dell’approccio della propria organizzazione alla sicurezza dei processi, dei dati, delle applicazioni. Quali sono le scelte prioritarie da considerare? Ne parliamo in questa intervista con Riccardo Barrile, Responsabile Cyber Security del Gruppo Ferrovie dello Stato.

TIG. Quali sono oggi le priorità e le contromisure per mettere in sicurezza le infrastrutture in trasformazioni?

Read More

La disciplina del cyberspace alla luce della Direttiva NIS UE

La disciplina del cyberspace alla luce della Direttiva NIS UE

Il cyberspace è la realtà più complessa e articolata che l’essere umano abbia mai concepito, costituita dall’unione di reti, di dati e dalla stratificazione di software che interconnettono cose, uomini e macchine a livello globale. Collegarsi alla rete, quindi, oltre a permettere l’accesso ad una mole enorme di informazioni, rende anche tutti i sistemi interconnessi potenzialmente vulnerabili e con essi i loro contenuti. Detto rischio, invero, riguarda sia i singoli individui, sia gli Stati (rispetto ai quali l’attività degli “attori ostili” è prevalentemente finalizzata, sul piano strategico, alla raccolta di informazioni tese a comprendere il posizionamento di un determinato paese target su eventi geopolitici di interesse per l’attore statuale ostile), sia, infine, le grandi realtà aziendali e industriali (banche, società energetiche, società che operano nel settore della difesa, strutture sanitarie, ecc.) che usano la rete per scambiare informazioni, organizzare la fornitura dei servizi da essi erogati, coordinare le relative attività.

Read More

Come sta cambiando la strategia UE per la Cybersecurity

Come sta cambiando la strategia UE per la Cybersecurity

Ha fatto molto rumore il riconoscimento da parte del Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, nel suo discorso sullo Stato dell’Unione del 13 settembre scorso, della volontà delle istituzioni di fare di più per rispondere ai Cyber Threats, ricordando che lo scorso anno ci sono stati in Europa oltre 4.000 attacchi ransomware al giorno e l’80% delle aziende europee ha subito almeno un incidente cyber.

Read More

Allarme cybersecurity: quali sono le priorità per le aziende?

Allarme cybersecurity: quali sono le priorità per le aziende?

Si osserva oggi una forte accelerazione in ambito Cybersecurity, sia sul fronte degli attacchi (basti pensare cosa è successo negli ultimi mesi con WannaCry e Petya) sia anche sul fronte delle iniziative, lanciate da istituzioni e grandi imprese, per prepararsi meglio a rispondere. Almeno a parole, lo scenario dovrebbe cambiare in un prossimo futuro. Rimangono però ancora molti problemi da risolvere: ne abbiamo parlato con Giampiero Nanni, Government Affairs, EMEA di Symantec.

Read More

Misure urgenti per la cybersecurity: da dove partire?

Misure urgenti per la cybersecurity: da dove partire?

La possibilità che avvenga un incidente di grande portata come quello che ha riguardato Yahoo!, con miliardi di dollari di danno economico, non può più essere sottovalutata, e le stesse norme europee, dalla GDPR alla Direttiva NIS, impongono a tutto il sistema di adeguarsi, tramite l’adozione di framework di sicurezza comuni. Abbiamo approfondito l’argomento con Francesco Di Maio, Head of Security Department, ENAV e membro dell’Advisory Board del Programma 2016 “Cybersecurity e Risk Management” di Deloitte ERS e The Innovation Group.

Read More

Il Consiglio EU approva la Direttiva NIS rivolta agli operatori di “servizi essenziali”

Il Consiglio EU approva la Direttiva NIS rivolta agli operatori di “servizi essenziali”

Il Consiglio d’Europa ha approvato lo scorso 17 maggio 2016 la Network & Information Security Directive (“NIS Directive”), Direttiva nata per aumentare la resilienza delle infrastrutture critiche EU a possibili incidenti di natura cyber, e per evitare il rischio e per impedire ripercussioni gravi a livello di sistema in caso di interruzione di un singolo servizio.

Read More