Cybersecurity

Bancomat sempre più presi di mira dal cyber crime

Bancomat sempre più presi di mira dal cyber crime

Il sistema finanziario internazionale è sempre più spesso oggetto di attacchi. Dopo lo scandalo seguito alle debolezze collegate al sistema SWIFT, con la notizia dell’attacco riuscito a un conto della banca centrale del Bangladesh presso la Federal Reserve di New York (81 milioni di dollari dirottati verso le Filippine e quindi persi), è stata quindi la volta del Giappone, dove lo scorso 15 maggio in sole 3 ore sono stati prelevati  1,4 miliardi di Yen (11,4 milioni di euro) attraverso 1.400 sportelli sparsi per il paese. Secondo quanto emerso, i prelievi sarebbero stati effettuati da un centinaio di persone usando carte di credito clonate della Standard Bank del Sud Africa.

Read More

Trojan finanziari: 10 regole per proteggersi

Trojan finanziari: 10 regole per proteggersi

I Trojan finanziari stanno diventando sempre più raffinati e potenti, e il cyber crime prende oggi di mira direttamente gli istituti finanziari o i dipartimenti Finance delle aziende. Una nuova ricerca di Symantec rivela quali sono state le principali minacce finanziarie del 2015, e posiziona l’Italia, in cui sono state contate oltre 34mila minacce di questo tipo, al settimo posto della classifica mondiale.

Read More

Apple vs FBI: un dibattito utile per la crittografia e le scelte della Politica

Apple vs FBI: un dibattito utile per la crittografia e le scelte della Politica

Nell’ultimo mese il dibattito intorno allo scontro tra Apple e FBI ha raggiunto un livello di attenzione molto elevato. A questi fatti vanno aggiunti altri eventi in parte collegati. Ad esempio, in Brasile è stato arrestato il VP di Facebook, Diego Dzodan, per la mancata collaborazione in indagini aventi ad oggetto messaggi su WhatsApp (poi subito rilasciato). In Francia invece è stata proposta una legge (all’interno di un insieme di misure contro il terrorismo, conseguenza dell’attacco con 130 morti a Parigi in novembre) con multe salate e reclusione in carcere per manager di aziende tecnologiche che non collaborino con gli investigatori permettendo l’accesso ai dati in loro possesso.

Read More

L’Italia migliora ma è stabile nella top ten dei Paesi che mandano più spam

L’Italia migliora ma è stabile nella top ten dei Paesi che mandano più spam

Diminuisce il numero di spam inviato dall’Italia, ma il nostro Paese è ancora nella top ten mondiale degli Stati che inviano più comunicazioni maligne. Questo è quello che emerge dal Report Trend Micro sulle minacce informatiche che hanno colpito il 2015, dal titolo “Stabilire il contesto: le mutazioni del panorama dettano le future strategie di risposta alle minacce”.

Read More

Relazione 2015 del DIS: stato della minaccia cyber

Relazione 2015 del DIS: stato della minaccia cyber

Cosa emerge quest’anno dalla  Relazione sulla politica dell’informazione per la sicurezza presentata dal DIS al Parlamento nel mese di febbraio, in tema della sicurezza cyber? Come nei precedenti 2 anni, in allegato alla Relazione 2015 del DIS sono discussi il livello raggiunto nel potenziamento delle capacità cibernetiche nazionali, oltre che lo stato e i trend evolutivi della minaccia cibernetica in Italia.

Read More