Cyber war

Huawei nel mirino: spionaggio o bersaglio USA?

Huawei nel mirino: spionaggio o bersaglio USA?

Nuove accuse per Huawei. Dopo l’arresto avvenuto in Canada lo scorso dicembre di Meng Wanzhou, figlia del fondatore del colosso cinese nonché Chief financial officer e vice presidente dell’azienda, ritenuta colpevole dalle autorità americane di una presunta violazione delle sanzioni contro l’Iran, è recente la notizia dell’arresto in Polonia di un dirigente dell’azienda accusato di spionaggio.

Read More

Microsoft vigila sulle prossime elezioni US contro interferenze russe

Microsoft vigila sulle prossime elezioni US contro interferenze russe

Le democrazie occidentali sono sotto costante attacco e le interferenze russe potrebbero riproporsi durante le prossime elezioni americane di mid term di novembre. Per questo motivo, Microsoft scende in campo e indica la strada a tutto il settore high tech, sottolineando quale dovrebbe essere la risposta corretta per preservare il funzionamento dei processi democratici. Nel post dello scorso 20 agosto (We are taking new steps against broadening threats to democracy) Brad Smith, Presidente e CLO, Chief Legal Officer, quindi anche responsabile legale della Corporation, afferma:

Read More

L’industria si allea con il Cybersecurity Tech Accord

L’industria si allea con il Cybersecurity Tech Accord

Oggi servono azioni coordinate se si vuole far fronte all’ondata di criminalità che corre sulle reti digitali: com’era prevedibile, l’industria ICT ha deciso di muoversi tramite un’iniziativa comune. Nasce quindi il “Cybersecurity Tech Accord”, intesa firmata lo scorso martedì 16 aprile e rivolta a innalzare la cybersecurity complessiva, un’alleanza industriale che unisce 34 importanti aziende hi tech, tra cui Microsoft, Facebook, Nokia e HPE.

Read More

Contro la cyber war, una Convenzione di Ginevra Digitale

Contro la cyber war, una Convenzione di Ginevra Digitale

Una “Convenzione di Ginevra Digitale” contro la cyber war: è quanto propone Brad Smith, Presidente e Chief Legal Officer di Microsoft, preoccupato per l’escalation di attività degli stati nazionali, in operazioni di cyber war e allestimento di forze armate digitali, anche come conseguenza delle più recenti affermazioni di Trump in merito alla possibilità che anche l’America risponda a sua volta agli attacchi.

Read More