Cyber Infosharing

Cyber Threat Intelligence, adottare un approccio data driven per la cybersecurity

Cyber Threat Intelligence, adottare un approccio data driven per la cybersecurity

Anche nell’ambito della gestione del Cyber Risk, è oggi sempre più importante mettere al centro di tutti i processi decisionali un’attività analitica, di Cyber Threat Intelligence, volta a fornire il bagaglio di conoscenza indispensabile per comprendere e trasmettere al Top Management quali sono le minacce e le loro conseguenze, le probabilità di accadimento, lo stato di sicurezza interno ed esterno, la bontà delle misure messe in atto.

Read More

Dal WEF 4  Principi per l’Internet sicura

Dal WEF 4 Principi per l’Internet sicura

Solo una parte minore degli attacchi informatici è rivolta a singole organizzazioni: la quota maggiore colpisce indifferentemente il maggior numero possibile di utenti di Internet. Pur trattandosi in alcuni casi di attacchi massivi di semplice concezione, i danni che possono arrecare sono comunque molto alti. Secondo un nuovo Report dal titolo “Cybercrime prevention: principles for internet service providers” (presentato a Davos in occasione del World Economic Forum 2020 e prodotto dalla WEF “Platform for Shaping the Future of Cybersecurity and Digital Trust”), serve l’impegno di tutti, e in particolare dei principali ISP, se vogliamo proteggere gli utenti finali, sia singoli consumatori sia aziende, dalle diverse tipologie di attacchi cyber.

Read More

Russia e Cina firmano accordo di collaborazione per il cyberspace

Russia e Cina firmano accordo di collaborazione per il cyberspace

Una pausa alla Cyber War arriva con dall’accordo di “non belligeranza” stretto di recente tra Russia e Cina. Come riporta  un documento di 12 pagine pubblicato sul website del governo russo, i due paesi sono arrivati a un accordo che li obbliga a non condurre attacchi cyber uno contro l’altro. L’immagine che riportiamo mostra il Presidente russo Vladimir Putin mentre stringe la mano al Capo di Stato cinese Xi Jinping durante l’incontro al Cremlino lo scorso 8 maggio  (fonte Wall Street Journal, foto Agence France-Presse/Getty Images).

Read More

Cosa emerge dal Data Breach Investigations Report 2015

Cosa emerge dal Data Breach Investigations Report 2015

79.790 incidenti, 2.122 data breaches confermati, in 61 paesi del mondo, con una predominanza di casi (i due terzi) localizzati negli USA. Sono questi i numeri su cui si basa l’analisi del Data Breach Investigations Report (DBIR) di Verizon per il 2015, undicesima versione appena pubblicata del più noto studio del settore della cybersecurity, basato sul contributo informativo di oltre 70 organizzazioni tra service providers, società di IR/forensic, Computer Security Information Response Teams internazionali, enti governativi e ora anche numerosi player della security industry.

Read More